Icone

                               
Formulario è un servizio gratuito. Aiutaci a mantenere aperta la partecipazione a tutti, semplicemente cliccando "Mi piace". A te non costa nulla, per noi vuol dire molto
Aggiungi Formulario ai preferiti premendo contemporanemante i tasti Ctrl + D

Formula nuovo precetto 83 / 2015

Con la riforma introdotta dal DL 83/2015, convertito con legge 132/2015, il precetto è cambiato e, quindi, si allega formula di come deve essere redatto il nuovo precetto a seguito delle suddette modifiche.
In particolare il DL 83/2015 ha riformato l'art. 480 c.p.c., il quale oggi al comma 2 indica che che "Il precetto deve altresì contenere l'avvertimento che il debitore può, con l'ausilio di un organismo di composizione della crisi o di un professionista nominato dal giudice, porre rimedio alla situazione di sovraindebitamento concludendo con i creditori un accordo di composizione della crisi o proponendo agli stessi un piano del consumatore."

Segue esempio di precetto, con la modifica sopra riportata:

ATTO DI PRECETTO
Per la Sig.ra [nome e cognome] (C.F.: [codice fiscale]), rappresentata e difesa dall’Avvocato [nome e cognome] (C.F.: [codice fiscale]; fax: [numero fax]; p.e.c.: [indirizzo pec]) ed elettivamente domiciliata presso lo studio legale ..., in ..., giusta procura a margine del presente atto
PREMESSO
- che in seguito a sentenza n. ... del Tribunale di Napoli, sez. lavoro, munita di formula esecutiva del 09.04.2015, notificata in forma esecutiva in data 23.04.2015, emessa nel giudizio tra la Sig.ra [nome e cognome] e Regione Campania + altri, l’istante è divenuta creditrice della Regione Campania, in persona del suo legale rappresentante pro tempore, con sede in Napoli, via Santa Lucia, n. 81, della somma di € 940,61 oltre interessi legali dalla maturazione al saldo e di € 500,00, oltre spese generali, IVA e CPA per spese legali;
- che nonostante la notifica avvenuta in via esecutiva, la Regione Campania non ha provveduto al pagamento;
- che sono decorsi i termini di legge.
Ciò premesso, l’istante, come sopra rappresentata, difesa ed elettivamente domiciliata
INTIMA E FA PRECETTO
alla Regione Campania, in persona del suo legale rappresentante pro tempore, con sede in Napoli, via Santa Lucia, n. 81, di pagare all’istante, nel domicilio eletto, entro e non oltre 10 giorni dalla notifica del presente atto, la somma di € 1.855,08 così come di seguito specificato:

A) Sorte Capitale                                     € 940,61
interessi legali ad oggi                             € 108,78
Totale                  A                                  € 1.049,39
B) Spese liquidate in sentenza                 € 500,00
CPA 4%                                                   € 20,00
IVA 22%                                                  € 114,40
Totale B                                                    € 634,40
C) Competenze precetto ex DM 55/2014 € 135,00
CPA 4%                                                    € 5,40
IVA 22%                                                   € 30,89
Totale C                                                     € 171,29
Riepilogo
Totale A                                                  € 1.049,39
Totale B                                                  € 634,40
Totale C                                                  € 171,29
Totale generale dovuto                            € 1.855,08

Oltre le ulteriori somme maturande fino al soddisfo. Con avvertimento ad esso intimato che, in difetto di pagamento entro dieci giorni dalla notifica del presente atto, si procederà in suo danno ad esecuzione forzata ai sensi di legge.
Ed inoltre, con l'avvertimento che il debitore può, con l'ausilio di un organismo di composizione della crisi o di un professionista nominato dal giudice, porre rimedio alla situazione di sovraindebitamento concludendo con i creditori un accordo di composizione della crisi o proponendo agli stessi un piano del consumatore.
Napoli, data
Avv.[nome e cognome]

Nessun commento:

Posta un commento