Icone

                               
Formulario è un servizio gratuito. Aiutaci a mantenere aperta la partecipazione a tutti, semplicemente cliccando "Mi piace". A te non costa nulla, per noi vuol dire molto
Il nostro è un blog interattivo che grazie ad una serie di link ti consente l'agevole passaggio da una pagina di interesse all'altra, da un articolo all'altro articolo.

Aggiungi Formulario ai preferiti premendo contemporanemante i tasti Ctrl + D

Formula Citazione Giudice di Pace: sinistro stradale

UFFICIO DEL GIUDICE DI PACE DI  …
ATTO DI CITAZIONE
Il Sig. …, nato a il , C.F.: , residente in (), via …, n. , elettivamente domiciliato in presso lo studio dell’Avv. C.F.: … dal quale è rappresentata e difesa giusta procura a margine del presente atto e  con richiesta di effettuarsi le comunicazioni di Cancelleria a mezzo fax all’utenza ovvero a mezzo posta elettronica certificata all’indirizzo p.e.c.
ESPONE QUANTO SEGUE
1.     che, il giorno …, alle ore circa in via …, città …, all’altezza del numero civico … il Sig. , era alla guida della propria autovettura tipo tg. …, e percorreva a moderata velocità la suddetta strada con direzione …;
2.     all’altezza del numero civico , entrava in collisione con l’autoveicolo tipo tg. di proprietà e condotta dal Sig. ;
3.     che, in particolare, l’autovettura di parte attrice era tamponata da dietro da parte dell’autovettura della convenuta, la quale non rispettava le distanze stabilite dal Codice della Strada;
4.     che, invero, le parti redigevano modulo C.A.I., sottoscritto da entrambe le parti, e che si allega;
5.     che, alla luce delle modalità del sinistro, appare inconfutabile la responsabilità esclusiva della convenuta, per avere la stessa violato tanto la normativa del C.d.S., quanto i precetti dell’ordinaria prudenza, come di seguito meglio indicato;
6.     che in seguito alla collisione, l’autovettura di proprietà di parte attrice subiva notevoli danni alla carrozzeria, per un totale di € come da fattura n. del emessa dall’Autocarrozzeria , che pure si allega;
7.     che parte convenuta è assicurata per R.C.A. dalla società assicuratrice Gamma, con polizza n. …, alla quale - con lettera del … (in atti) - parte attrice chiedeva il ristoro dei danni;
8.     che tale richiesta non sortiva alcun esito;
9.     che sono decorsi i termini di cui agli artt. 148 e 149 Codice delle assicurazioni, nonché dall’ art. 7 D.P.R. 18 Luglio 2006, n. 254, ma la società assicuratrice non ha provveduto al ristoro di danni;
RITENUTO IN DIRITTO
La società assicuratrice si è resa inadempiente degli obblighi di legge previsti sia dal Codice delle Assicurazioni sia dal D.P.R. 18 Luglio 2006, n. 254.
Invero, ai sensi dell’art., 149, comma 1, C.d.s.: “Durante la marcia i veicoli devono tenere, rispetto al veicolo che precede, una distanza di sicurezza tale che sia garantito in ogni caso l'arresto tempestivo e siano evitate collisioni con i veicoli che precedono”. Non vi è dubbio che, nel caso di specie, tale normativa sia stata violata da parte convenuta, come peraltro da quest’ultima confermato con il modello CAI sottoscritto.
La società assicuratrice, poi, ha altresì violato gli articoli 148 e 149 Codice delle assicurazioni, nonché dall’ art. 7 D.P.R. 18 Luglio 2006, n. 254 nonché il contratto di assicurazione vigente tra le parti, ai sensi del quale l’assicurazione è tenuta al ristoro dei danni subiti da parte attrice.
*
Tanto premesso il Sig. …, come sopra rappresentato, difeso ed elettivamente domiciliato
CITA
Il Sig. C.F.: , residente in (), via …, n. , nonché l’Assicurazione Gamma, in persona del legale rappresentante pro tempore, con sede legale in (), via …, n. , a comparire dinanzi al Giudice di Pace di …, presso i noti locali, di via …, n. …, sezione e Giudice designandi, all’udienza del … ore di rito, con l’invito a costituirsi nei modi e termini di legge secondo le modalità indicate dall’art. 319 c.p.c. e con avvertenza che, in difetto, si incorrerà nelle preclusioni e decadenze di cui all’art. 38 c.p.c. ed all’art. 167 c.p.c. e si procederà in sua contumacia, per ivi sentir accogliere le seguenti
CONCLUSIONI
Voglia l’Ill.mo Giudice di Pace adito, contrariis reiectis, così provvedere:
a) Accertare e dichiarare l’esclusiva responsabilità del Sig. … in ordine alla produzione del sinistro in premessa e, per l’effetto, ai sensi dell’art. 149, ultimo comma, D. Lgs. 209/2005, condannare la società Gamma, in persona del legale rappresentante p.t., al risarcimento dei danni subiti dall’autovettura … tg. … in favore del Sig. …, nella somma di € …, e/o della diversa somma risultante di giustizia;
b) con vittoria di spese, diritti ed onorari di giudizio, con attribuzione al sottoscritto procuratore per fattane anticipazione.
In via istruttoria si richiede sin da ora ammettersi prova per testi sulle circostanze di fatto di cui in narrativa, qui da intendersi  ripetute e trascritte con l’anticipo della locuzione “è vero che”.
Si indicano a testi i Sig.: …
Si richiede, in caso di contestazione dei danni, ammettersi C.T.U. al fine di determinare il risarcimento dovuto a parte attrice.
Si producono, mediante deposito in Cancelleria, i seguenti atti e documenti: …
Con riserva di indicare ulteriori capitoli di prova ed ulteriori testi, o modificare le conclusioni, nei limiti stabiliti da legge, anche a seguito del contegno difensivo delle controparti.
Ai fini dell’art. 14 T.U. delle spese di giustizia, D.P.R. 115/2002, si dichiara che il valore del presente procedimento è pari ad Euro, inclusi interessi sino alla domanda.
Luogo, data                                                        Avv. …

1 commento: